ECUADOR: DALLE ANDE ALLE GALAPAGOS 14 giorni, 12 notti

null

14 giorni 12 notti

null

14 giorni 12 notti

null

14 giorni 12 notti

ECUADOR: DALLE ANDE ALLE GALAPAGOS - CODICE VIAGGIO: 1170

Durata: 14 giorni 12 notti

1° giorno - Italia/Quito

Partenza da Milano o Roma con volo di linea per Quito. Arrivo e trasferimento privato all’Hotel Mercure Alameda. Cena e pernottamento.

 

2° giorno - Quito

Visita della splendida città di Quito (2.850 m.s.l.d.m.), dichiarata dall’UNESCO “Patrimonio Culturale dell’Umanità” per la ricca architettura dei suoi edifici. Visita al Museo di Arte precolombina Casa del Alabado. Proseguimento per la "Mitad del Mundo" a 30 minuti a nord di Quito per vedere il punto esatto deve è stato stabilito con precisione il passaggio della linea equatoriale e visita al Museo Etnografico che testimonia la ricchezza antropologica del Paese. Rientro a Quito. Pranzo e cena in ristorante.

 

3° giorno - Quito/Otavalo/Quito

Partenza per Otavalo, che ospita uno dei più autentitici mercati del continente, dove sono esposti molti prodotti tipici dell’artigianato locale. Rientro a Quito. Pranzo e cena in ristorante.

 

4° giorno - Quito/Cotopaxi/Salcedo

Partenza lungo la celebre Avenida de los Volcanes, fino al Parco Nazionale Cotopaxi, un santuario ecologico che si sviluppa su un’estensione di 36.000 ettari e che deve il nome all’imponente vulcano che lo domina. Sarà l’occasione di vedere la flora e la fauna del paramo andino e con un po’ di fortuna animali in libertà alla Laguna Limpipungo. Pernottamento nei pressi del Parco. Pranzo e cena.

 

5° giorno - Salcedo/Quilotoa/Riobamba

Partenza per la Laguna di Quilotoa. La caldera di questo cratere vulcanico a 3850 m.s.l.d.m. misura circa 3 km di diametro ed ora ospita un lago dai colori intensi. Proseguimento verso Riobamba città alle pendici del Chimborazo, la più alta cima del Paese. Lungo il percorso e si potranno incontrare esemplari di vicuñas in libertà. Pranzo e cena.

 

6° giorno - Riobamba/Nariz del Diablo /Cuenca

Partenza lungo un percorso molto suggestivo che attraversa piccoli villaggi e che si inerpica su montagne coltivate a cereali e a quinoa fino a raggiungere Alausi. La vita di questo villaggio ruota intorno alla linea ferroviaria che, a causa della forte pendenza della montagna, è stata costruita con ingegnosi accorgimenti e tratti a zig zag nel tratto detto “Nariz del Diablo”. Percorso in treno turistico fino a Sibambe e visita del locale Museo Comunitario dedicato ad artigianato e usi locali. Proseguimento in bus con sosta presso le rovine dell’antica fortezza Inca di Ingapirca, principale testimonianza Inca del Paese. Arrivo alla città coloniale di Cuenca. Pranzo e cena N.B. L’operatività del treno è soggetta alle decisioni dell’Autorità ferroviaria e potrebbe essere sospesa per motivi tecnici.

 

7° giorno - Cuenca

Giornata dedicata alla visita della città di Cuenca, da molti considerata la capitale artistica e culturale del Paese: il caratteristico centro storico di stile coloniale, il Museo di Arte Moderna, il Mercato dei fiori. Visita al Museo de las Cultura Aborigenas, fondazione privata che raccoglie più di 5000 reperti che fa fa della conservazione ricerca e divulgazione della cultura autoctona la sua missione. Nel pomeriggio visita al centro di produzione dei cappelli Panama, di cui Cuenca è la capitale mondiale. Pranzo e cena.

 

8° giorno - Cuenca/Guayaquil

Partenza per Guayaquil attraversando il magnifico Parco Nazionale El Cajas che vanta un paesaggio vario e sorprendente che passa dagli oltre 4.000 mt del paràmo andino fino alla costa tropicale, costeggiando lagune e fiumi. Boschi e campi coltivati. Arrivo alla città costiera di Guayaquil. Pranzo e cena

 

9° giorno - Guayaquil/Galapagos (Baltra - Isola di Santa Cruz)

Trasferimento in aeroporto e partenza per Il Parco Nazionale delle Isole Galapagos. Arrivo all'aeroporto di Baltra e trasferimento sull’isola di Santa Cruz dove è prevista la sosta per il pranzo. Dopo pranzo partenza in direzione della Stazione Scientifica Charles Darwin dove si possono osservare le tartarughe terrestri delle Galapagos e un bosco di cactus terrestri giganti dove vivono numerose specie di passeri endemici. Questa è la sede principale delle attività di ricerca scientifica e conservazione del patrimonio naturale del Parco Nazionale delle Galapagos. Breve camminata lungo le strade di Puerto Ayora prima dell'imbarco sullo yacht Isabela II. Cocktail e cena di benvenuto del Capitano. Nota: si prega di indossare abiti e scarpe comode; portare con sé un piccolo zaino con farmaci, crema solare, cappello, borraccia per l’acqua, repellente per insetti.

 

10° giorno - Galapagos (Isola Floreana)

Dopo la prima colazione, sbarco presso la Baia dell’Ufficio Postale: qui nel 1793 il Capitano James Colnett installò un barile di legno che doveva fungere da “buca delle lettere”, i marinai di passaggio ritiravano le missive e le portavano a destinazione. Per non perdere questa “usanza”, oggi i visitatori possono imbucare lettera o cartoline non affrancate che raggiungeranno l’indirizzo di destinazione gratuitamente. Possibilità di effettuare snorkeling. Pranzo a bordo. Nel pomeriggio visita di Punta Cormorant, conosciuta per la sua spiaggia verde: la colorazione, infatti, è dovuta alla presenza nella sabbia dei cristalli di olivina, un minerale di origine vulcanica ricco di alluminio, silicio, magnesio e ferro. Nell'entroterra si trova un lago salmastro dove vivono molte varietà di uccelli migratori e costieri oltre ad una piccola colonia di fenicotteri. Il percorso di visita continua su una bellissima spiaggia di sabbia bianca, uno dei siti di nidificazione delle tartarughe più importanti del Pacifico. Possibilità di praticare snorkeling sull’isolotto Champion, un giro in barca con fondo in vetro o un giro a bordo di zodiac. Rientro a bordo, cena e pernottamento.

 

11° giorno - Galapagos (Isola Española)

Visita mattutina a Punta Suárez dove sarà possibile osservare colonie di uccelli marini, tra cui albatros (tra aprile e gennaio), sule e gabbiani a coda di rondine. Possibilità di incontrare anche alcuni esemplari di iguane marine dal colore rosso-verdastro e nero. Rientro a bordo per pranzo. Nel pomeriggio, breve passeggiata su una bellissima spiaggia di coralli bianchi dove è possibile osservare leoni marini, tordi e fringuelli delle Galapagos. Possibilità di fare snorkeling, kayak, oppure un giro in barca con fondo di vetro o a bordo di zodiac. Cena e pernottamento a bordo.

 

12° giorno - Galapagos (Isola di San Cristobal)

In mattinata sbarco all’estremità orientale dell’isola di San Cristóbal . Il sentiero che sale dalla spiaggia conduce ad un belvedere che offre una vista spettacolare della costa. Punta Pitt è l'unico posto alle Galapagos dove è possibile osservare tre specie differenti di fregate, così come una colonia di leoni marini. Dopo la passeggiata, possibilità di fare kayak, snorkeling dalla spiaggia o una breve navigazione a bordo di zodiac. Pranzo a bordo. Breve passeggiata lungo la spiaggia di roccia vulcanica che conduce ad una grande spiaggia di corallo conosciuta come Cerro Brujo. Cerro Brujo è l’unico luogo dell’arcipelago dove le sule piedi rossi, le sule di Nasca e le sule piedi azzurri nidificano le une di fianco alle altre. Se le condizioni lo consentono, dopo la camminata possibilità di nuotare o fare snorkeling. Rientro a bordo, cena e pernottamento.

 

13° giorno - Galapagos (San Cristobal)/Guayaquil/Italia

Dopo la prima colazione, sbarco, trasferimento in aeroporto e volo per Guayaquil. Coincidenza per rientro in Italia. Pasti e pernottamento a bordo del volo.

 

14° giorno - Italia

Arrivo in Italia e fine dei servizi.

 

QUOTE DA 6890 €



Richiedi Informazioni

Richiedi Informazioni

  CHIAMA ADESSO!

Contattaci tutti i giorni negli orari di apertura
COMUNICA IL CODICE:
1170

  OPPURE SCRIVICI VIA EMAIL

Privacy Policy.
Compila i campi e sarai ricontattato
Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri. Sono invece utilizzati cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Cookies Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Cookies Policy.
OK